Dalla carta regalo agli addobbi: come fare la raccolta differenziata a Natale

Natale e Capodanno, le regole per la raccolta differenziata.

Natale a Modica

Carta regalo, addobbi natalizi, piatti di plastica, pandoro, panettone e spumante. Se vuoi contribuire a rispettare Modica e l’ambiente che ti sta intorno, non dimenticare, anche a Natale, le buone regole per la corretta raccolta differenziata.

Cosa puoi fare?

  • Evita di commettere errori quando getti la spazzatura. La cena di Natale e di Capodanno, con i relativi scambi di regali, rischia di non essere gestita al meglio per quanto riguarda la raccolta dei rifiuti. A tal proposito, gli accorgimenti pratici per la corretta raccolta differenziata che segui tutto l’anno ritornano utili proprio a Natale e durante le festività natalizie, periodo in cui i rifiuti risultano in aumento.
  • Sarebbe utile affidare l’incarico per la corretta separazione dei materiali ad una persona della famiglia che si occupi di tenere tutto sotto controllo. La raccolta differenziata, eseguita in modo corretto a Natale, facilita il riciclo dei materiali ed evita che materiali recuperabili finiscano in discarica o vadano inceneriti.
  • Ricorda di controllate bene i simboli presenti sulle confezioni.  Alcuni imballaggi potrebbero andare nel contenitore blu della carta e cartone, nel contenitore giallo della plastica e dell’alluminio, in quello marrone dell’organico, invece che nel contenitore grigio del secco non riciclabile.
  • Il Comune di Modica adotta le regole per la raccolta differenziata.
  • Se hai ancora dubbi su come conferire correttamente gli imballaggi, informati presso gli Eco-sportelli IGM di zona o presso L’ufficio Ecologia di Modica.

Per Natale e Capodanno, ecco i nostri consigli per la corretta raccolta differenziata a Modica. Ci aiutano i consorzi di filiera: ComiecoCoReVe.

CARTA E CARTONE

  • Antipasti compresi affettati e formaggi: la confezione cartacea va gettata nel contenitore grigio del secco non riciclabile perché si tratta di carta sporca. Se è formata da parti separabili (carta e plastica), in tal caso, i materiali possono essere conferiti separatamente, in particolare: la carta nel contenitore blu (carta e cartone), la plastica nel contenitore giallo (plastica e alluminio).
  • Primi piatti e lasagne: la carta da forno è in genere destinata al secco non riciclabile (contenitore grigio).
  • Il cotechino o lo zampone: In questo caso, devi separare la confezione di cartone dall’involucro che contiene la carne. La confezione in cartone va conferita nel contenitore blu (carta e cartone) della raccolta differenziata.
  • Panettone e pandoro: Anche in questo caso, separa la confezione in cartone dal cellophane che avvolge il dolce tipico di Natale.  La confezione in cartone del Panettone va conferita nel contenitore blu (carta e cartone) della raccolta differenziata.
  • In generale i tovaglioli usati vanno gettati nell’umido. Contenitore marrone (Organico/Umido) della raccolta differenziata.
  • Pranzo e cena di Natale e Capodanno in ristorante: è importante rammentare che gli scontrini, trattandosi di carta chimica, vanno nel contenitore grigio (secco non riciclabile) dell’indifferenziata.
  • E gli avanzi del cenone di Capodanno? Possono essere conservati e portati a casa con le pratiche “doggy bag” in cartone riciclato, un aiuto prezioso per evitare di sprecare cibo e pietanze.

Leggi anche:

Come riciclare correttamente la carta anche a Natale
Come smaltire correttamente carta e confezioni regalo a Natale


VETRO

La raccolta differenziata del vetro riguarda gli imballaggi, non gli oggetti. Puoi gettare nella raccolta differenziata le bottiglie (dell’acqua, del vino, della birra, dello spumante…) e i vasetti e barattoli di vetro (di conserve, marmellate, salse, sughi, sott’oli e sott’aceti…).

Non devi gettare nel vetro: palline di Natale e decorazioni in vetro soffiato, lampadine e luci con cui si illuminano abeti, calici e bicchieri in cristallo vittime del brindisi, tutti gli oggetti in porcellana e ceramica, come piatti, tazzine, ciotole, pirofile, anche in vetro Pyrex, e statuette del Presepe, come ricorda CoReVe. Scarica da qui un estratto da CoReVe.


ORGANICO / UMIDO

I tovaglioli e fazzoletti di carta sporchi in generale vanno gettati nel contenitore marrone dell’organico, come ricorda Comieco. Per un Natale e Capodanno all’insegna del riciclo evita il più possibile gli sprechi alimentari; cerca di conservare gli avanzi di cibo e di organizzare una cena o un pranzo del riciclo. Se decidi di pranzare o cenare al ristorante, per evitare che gli avanzi vengano gettati, richiedi la Doggy Bag: è un tuo diritto. Getta i veri scarti alimentari nel contenitore marrone (Organico/Umido).


PLASTICA

Come spiega Corepla, anche durante il Natale e le feste natalizie, non dimenticare che la raccolta differenziata della plastica riguarda solo gli imballaggi in plastica, quindi bottiglie di plastica, barattoli e flaconi di detersivo, sacchetti di plastica, vasetti in plastica, buste e pellicole trasparenti di plastica, piatti e bicchieri “usa e getta” di plastica, vaschette di plastica per alimenti, blister e contenitori rigidi per giocattoli, imballaggi a film e bolle, reti per frutta e verdura.


ALLUMINIO

Carta stagnola, o meglio foglio d’alluminio: puoi gettarla nella raccolta differenziata dell’alluminio – contenitore giallo (Plastica e Alluminio) – dopo aver eliminato i residui di cibo eventualmente presenti, che devi conferire nel contenitore marrone (Organico/Umido).

Nell’alluminio puoi gettare: capsule di chiusura delle bottiglie, scatolette per pesce, carne e legumi, lattine delle bibite; coperchi e chiusure varie (coperchi vasetti yogurt, minestre, prodotti per microonde); scatolette e vaschette del cibo per animali; vaschette e vassoi; bombolette spray; tubetti; tappi a vite; bottiglie per bevande; involucri per dolci e cioccolato in alluminio.