Obblighi utenze domestiche

Corretta modalità di conferimento rifiuti utenze domestiche

È fatto obbligo a tutte le utenze domestiche:

  • di conferire i rifiuti prodotti differenziandoli secondo le varie frazioni merceologiche.

È fatto obbligo ai cittadini residenti, domiciliati o dimoranti:

  • di conferire in modo differenziato i rifiuti urbani secondo le tipologie appresso indicate:

CARTA E CARTONE

Solo imballaggi in carta e cartone:

giornali e riviste; libri; quaderni; fotocopie e fogli vari; carta da pacchi pulita; sacchetti di carta; depliant; cartoni piegati; imballaggi di cartone piegati; scatole e confezioni in cartoncino per alimenti, detersivi e medicinali, cartoni per liquidi e bevande tipo, fascette in cartoncino per yogurt, bevande; cartone della pizza pulito.

PLASTICA

Solo imballaggi in plastica:

Bottiglie di acqua minerale, latte, bibite e olio; flaconi e dispenser per detersivi, saponi e cosmetici; contenitori per salse, creme e yogurt; vaschette per alimenti (in PET, polistirolo e polipropilene); blister e involucri sagomati; buste e sacchetti per pasta, palatine, caramelle, verdure e surgelati; reti per frutta e verdura; pellicole trasparenti; sacchetti e buste dei negozi; piatti c bicchieri monouso (privi di residui di cibo); sacchi per prodotti da giardinaggio, per detersivi e alimenti per animali; vasi da fiori e piantine utilizzati solo per la vendita e il trasporto; materiale per la protezione e il trasporto delle merci (pellicole, pluriball, chip in polistirolo).

ALLUMINIO E METALLI

Solo imballaggi in alluminio e metalli:

Capsule di chiusura delle bottiglie; scatolette per pesce, carne e legumi; lattine per bevande; coperchi e chiusure varie (coperchi vasetti yogurt, minestre, prodotti per microonde); scatolette e vaschette del cibo per animali; vaschette e vassoi; foglio di alluminio; bombolette spray; tubetti; tappi a vite; bottiglie per bevande; involucri per dolci e cioccolato.

VETRO

Solo imballaggi in vetro:

bottiglie e flaconi; vasetti di vetro; vasetti in vetro; caraffe; bottiglioni; barattoli in vetro privati di eventuali tappi; bicchieri in vetro.

ORGANICO

Scarti di cucina; avanzi di cibo, carne e pesce; formaggi; dolci; alimenti avariati; gusci d’uovo; pane raffermo (non più fresco ed indurito); fiori recisi; piante domestiche; salviette di carta unte; scarti di frutta e verdure, fondi di caffè c filtri di thè, ceneri spente, piccole ossa e lische.

SECCO NON RICICLABILE

Giocattoli; palloni; gomma; carta sporca da solventi o vernici; polvere e sacchetti da aspirapolvere; scarpe; spazzole e spazzolini; spugne; bacinelle in plastica; pannolini e pannoloni; calze di nylon; lamette usa e getta; cd rom e custodie; cassette audio e video; lampadine; attrezzatura da cucina in plastica; cocci di ceramica e porcellana; oggetti formati da più materiali.